lunedì 7 marzo 2011

Così....


Mi sento un pò così....
E' la frase che dico spesso quando non so neanche io come mi sento... vorrei riuscire a definire il mio "così" ma non lo so... non riesco a farmi chiarezza... per questo scrivo e cerco di capire ma mi vengono alla mente solo parole confuse: ansia, solitudine, svogliatezza e non riesco a metterle insieme... suggerimenti per chiarirsi le idee?
Boh ora vado a letto a leggere un buon libro così non penso a niente!
Buona notte a tutti!

14 commenti:

Roby Bulgaro ha detto...

Malinconia, direi, quando anche io mi sento un po' "così". Una sorta di nostalgia di quando, tanti anni fa, non avevo i problemi che ho adesso, ed ero bambino, protetto (almeno così mi sembrava) dallo scudo della famiglia.

Gatta bastarda ha detto...

si un pò di malinconia senz'altro... ma anche forse voglia di alcune cose che no arrivano...sono in una situazione di stallo nel lavoro e per la mia vita futura e questo forse mi fa stare un pò così...

Pol ha detto...

aahhh come ti capisco... ultimamente mi capita pure a me: pensieri zero, voglia di dire tantissima... forse che ci spaventa ciò che vorremmo raccontarci? Bah... attendo con ansia l'estate...

Ecate♀♀Cassandra ha detto...

Se scrivi di una situazione in stallo centra sicuramente molto quello, sono assai snervanti le situazioni in stallo...

Fran ha detto...

anch'io mi sento un po' così. nel lavoro, nei pensieri per il futuro in generale. è tutto nebuloso, indefinito, indistinto, anzi. per stare meglio cerco di concentrarmi sui pochi punti fermi della mia vita, sulle persone che meritano veramente di essere amate e sulle cose che veramente so o che so fare. non c'è una ricetta per stare meglio, ma nei momenti di stallo forse l'impulso a snebbiare la mente viene dalle poche cose certe che abbiamo. un bacio grande!

Gatta bastarda ha detto...

grazie a tutti... e si pol anche io aspetto l'estate!
hai ragione Fra ma a volte è difficile... ci proverò però

Alligatore ha detto...

Un buon libro certo, anche un buon film ... l'importante è volersi bene.

Gatta bastarda ha detto...

volersi bene.. forse hai toccato il tasto dolente... mi riesce difficile oggi... speriamo in domani!

il Russo ha detto...

Gattaccia: appari, po sparisci, poi torni...
Periodo difficilino, vero?

Gatta bastarda ha detto...

eheheh sono come lo stregatto... si periodo difficile anche se alcune cose si chiudono (come gli esami finalemnte finiti) il morale è sempre un pò così. tranquillo non mi vedi ma ci sono... o poco tempo per commentare tutti i blog che seguo così in genere non commento ma leggo sempre tutto anche il tuo... ormai non ne posso fare a meno..
ho poco tempo per scrivere nel mio di blog purtroppo. sigh

Kat ha detto...

che dire....questo brutto peiodo sta durando da troppo ormai, è normale esserne consumati.
eppure devi tenerti su, putroppo abbattersi è contropoducente.
a volte basta poco, guardati intorno: un fiore, la luna, un bimbo che gioca.....

non ci lasceremo sconfiggere, perdio!!

Gatta bastarda ha detto...

hai ragione kat!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Forza e coraggio che uno spiraglio di luce c'è sempre, anche quando si vede solo buio.
Un abbraccio.

Gatta bastarda ha detto...

grazie... agguzzerò la vista per vederlo.